SdP: Plick, la rivoluzione nell’esperienza dell’assegno

Il servizio sviluppato dalla startup PayDo sarà alleato degli istituti di credito per creare un nuovo modello di relazione tra pagatore e beneficiario nei pagamenti tra privati e tra aziende.

Plick, l’innovativo servizio nato per rivoluzionare l’esperienza dell’assegno portandola in digitale, sarà presente in qualità di Startup Partner al Salone dei Pagamenti 2017 (Stand D02, Area Start-Up), in programma dal 22 al 24 novembre 2017 al MICO MILANO CONGRESSI.  Oltre ad approfondire i temi dell’innovazione tecnologica e condividere gli ultimi sviluppi del progetto, Plick – nel corso dell’evento organizzato dall’ABI – si soffermerà sui benefici che l’innovazione nell’esperienza dei pagamenti può portare a tutti i soggetti coinvolti e al sistema nel suo insieme.

Annunciato a inizio ottobre, Plick è stato ideato e brevettato dalla Startup italiana PayDo S.r.l. – fondata da Donato Vadruccio e Massimo Grizzi – e sviluppato in collaborazione con Gruppo Cedacri per gli aspetti tecnologici e PwC, che in qualità di partner strategico continua a supportare la società nella sua crescita. Nato per rivoluzionare la customer experience dell’assegno, Plick porta nuovo valore in un sistema in fase di profondo cambiamento, ma nel quale alcuni strumenti sembrano relativamente immuni all’innovazione digitale: è proprio il caso dell’assegno, che, pur in lento declino, registra ancora una diffusione rilevante nonostante sia uno strumento cartaceo inefficiente e con forti limiti strutturali.

Plick sarà offerto alle banche europee per rendere disponibile ai propri clienti un nuovo modo di effettuare pagamenti in mobilità a chiunque in modo semplice e sicuro. Attraverso il solo indirizzo e-mail o il numero di telefono del beneficiario sarà possibile inviare pagamenti in tutta l’area SEPA senza bisogno che il beneficiario sia registrato al servizio, che disponga di hardware o software specifici e, soprattutto, senza che la sua banca sia necessariamente aderente. Una delle grandi innovazioni di Plick rispetto all’assegno tradizionale è la possibilità di impostare, al momento del pagamento, una data di incasso futura, inviando da subito al beneficiario la conferma irrevocabile, con esito immediato alla scadenza, anche se festivo.

Le banche europee renderanno disponibile Plick attraverso le proprie piattaforme Internet Banking o Mobile Banking e potranno integrare i servizi all’interno della loro offerta e dei propri sistemi di autenticazione e sicurezza.  Oltre al servizio Plick, PayDo si propone come un partner strategico degli istituti di credito aderenti, in grado di produrre innovazione continua e servizi a valore aggiunto a supporto di tutte le Banche Europee, secondo un modello aperto e inclusivo. Ad oggi Plick può già contare sull’adesione di due importanti gruppi bancari, che nei prossimi mesi finalizzeranno la propria offerta e integreranno il servizio nelle proprie piattaforme. 

Nel corso della manifestazione Plick parteciperà al panel “Antropologia dei pagamenti: pagamenti B2B” (Mercoledì 22 ore 11.30) in cui si approfondiranno le anomalie e i limiti del sistema italiano dei pagamenti B2B. Massimo Grizzi, Amministratore Unico di PayDo, porterà la propria visione e approfondirà le modalità in cui l’innovazione di Plick può portare benefici sia a pagatore che al beneficiario per garantire i pagamenti commerciali e la loro puntualità. “Plick è un servizio pensato per portare vantaggi a tutto il sistema” dichiara Massimo Grizzi, “Vogliamo collaborare con gli istituti di credito per creare nuovi servizi a valore aggiunto per i loro clienti e introdurre con Plick un nuovo modello di relazione.”

 

La redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *