Evoluzioni del dating: ora il flirt nasce sui video di Jaumo

 Esistono almeno una dozzina di App valide, alternative alla famosissima Tinder, come ennesimo segno che nell’epoca degli smartphone 4G (e tra poco 5G)  i corteggiamenti hanno subito non una evoluzione ma una “mezza rivoluzione” questa sì. “Rivoluzione” perché fatta anche di atteggiamenti, istinti e modus comunicandi nuovi. “Mezza” perché le parole chiave rimangono ‘matching’, flirting  e infine dating a qualsiasi latitudine e anche con la tecnologia 5G alle porte.

Queste tre fasi sono valide ed inevitabili nel tempo e nello spazio sia che siate etero o una persona lgbt, sia che cerchiate l’anima gemella che del sesso occasionale, sempre da questi tre meccanismi dovrete passare. E se pensate che la cosa non sia rilevante e coinvolga solo adolescenti con le idee un po’ confuse per l’educazione impressa da internet, imprimetevi bene questo dato in mente: le app di dating online, complice anche lo stigma sociale che sta via via scomparendo, sono sempre più diffuse e utilizzate. Secondo un sondaggio realizzato da Statistica oltre il 30% degli utenti statunitensi di internet tra i 19 e 29 anni utilizza attualmente siti o app di appuntamenti. E circa un essere umano su sette è passato per almeno una di questi servizi digitali lasciando i suoi dati (veri o fasulli).

E allora ecco che l’ultima App alla ribalta potrebbe essere quella che fa per Voi (voi single …): si chiama Jaumo, è nata nella Germania del sud nel 2011 ed è la prima app d’incontri in Europa ad aver introdotto la possibilità di utilizzare i video senza uscire dall’app; video possibili da vedere ancora prima di aver effettuato un match. Se vi sta balenando in testa un “Tutto qui…?” ripensateci. Mettetevi nei panni di un aspirante seduttore o di una donna a caccia di enterteinment technologies del tipo “scaccia noia” e capirete quanto sia intrigante e crea-dipendenza passare da un mini video di un candiadato/a partner all’altro, senza limiti di numero, come in uno speed date con infinite possibilità di sognare o flirtare (o …ridere).

Una “droga” per single (e non, ca van ca dire) e così si spiega il crescendo di user nel mondo: 10 milioni di membri luglio 2016, un anno dopo sono 20 milioni e ora, a Febbraio 2018 ha raggiunto il ragguardevole numero di 30 milioni di user worldwide.

Afferma Jens Kammerer, CEO di Jaumo Dating App. “Siamo lieti che sempre più persone usino Jaumo per flirtare, uscire e connettersi con gli altri, e continuiamo a espandere e migliorare la nostra app.”

Partita con pochissimo capitale iniziale (e tuttora gestito dai suoi due fondatori teutonici) a differenza dei tradizionali servizi di appuntamenti e delle app per appuntamenti a pagamento, le funzionalità di base di Jaumo sono completamente gratuite e “rimarranno gratuite per sempre”. Inoltre gli utenti possono chattare istantaneamente con gli altri grazie a un accesso one-tap.

Jaumo è un modo gratuito e divertente (appunto soprattutto grazie ai mini video) per scoprire e connettersi con nuove persone nelle vicinanze. L’app di incontri popolari video-included e gratis ha ora membri in oltre 190 paesi ed è disponibile in 50 lingue. La feature dei video non attrae solo i maschi che si illudono talvolta nel postulato “accedo-flirto-cucco”. Ma la possibilità di entrare senza barriere di prezzo è un valore aggiunto per chi, come la maggior parte delle girls, trova che avere un flirt on line è anche un passatempo legittimo, alla moda e di cui parlare con le amiche (molte infatti sono decise a chattare senza però incontrare nessuno).

Dunque ribadito che le leggi dell’attrazione, del matching e dell’amore sono difficili da decodificare anche nel XXI secolo, anche se siete su più app contemporaneamente, la tecnologia certamente può essere un ‘aiutino’. Da qui il successo delle feature di Jaumo.

Jaumo quindi forse riesce più di altri servizi e applicazioni a dare più chance o semplicemente ad essere più intrigante. Eppure questo enorme, planetario dating- game crescente, che unisce virtuale e reale, istintività di base e tattiche psicologiche sopraffini, apparenza ingenua e aspettative concrete, bluff disperati e sentimenti antichi quanto l’umanità stessa è tutt’altro che un ‘mercato’ stabile e priva di newcomers.

Perché? Perché trovare la competizione sui migliori meccanismi di match, di flirting  e di dating è ancora aperta e il suo vincitore (la killer app che sbaraglia tutto e tutti) probabilmente deve ancora nascere. Jauno comunque è una valida chance per chi crede che l’amore o un semplice flirt possano trovare spazio anche on line. Perché dargli torto?

 

 

 

di Francesco Vannetti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *