Austria terra di innovazione e di startup…anche italiane!

L’ambiente delle startup in Austria sta vivendo un boom potente e sempre più veloce. Sarà per la sua location strategica così al centro d’Europa, per i cospicui finanziamenti o per la qualità delle idee che vi gravitano intorno…sarà per tutto questo messo insieme, ma il territorio d’oltralpe, e in particolare Vienna, si è trasformato in un hub di grande attrattività per le società innovative provenienti anche dall’estero.

Nel 2017, proprio a Vienna, ha aperto i battenti infatti weXelerate -il più grande hub per startup presente sul territorio della CEE- che coinvolge le prime 52 startup provenienti da 14 nazioni e partecipanti al programma Multi Corporate Accelerator. Nel 2018 inaugurerà qui anche l’hub italiano Talent Garden con la sua prima sede germanofona.

Adesso il centro di innovazione weXelerate sta per partire con la prossima edizione del suo programma di accelerazione secondo il quale, durante i prossimi quattro mesi, startup selezionate lavoreranno con ben conosciute aziende su specifici progetti di innovazione offrendo agli startupper fortunati una vasta gamma di corsi di formazione, conferenze specialistiche e obiettivi per preparare se stessi e le loro imprese alle sfide del futuro.

In particolare, cinque aziende provengono dalla Germania. Italia, Spagna, Svizzera e Regno Unito hanno ciascuno tre squadre rappresentative. Finlandia, Israele, Lettonia e Paesi Bassi hanno due startup ciascuno nel programma. Ungheria, Panama, Belgio, Isole Vergini britanniche, Repubblica Ceca, Danimarca, Polonia, Portogallo, Russia, Slovenia e Turchia hanno ognuno una startup partecipante. 16 squadre fondatrici provengono dall’Austria.
15 aziende sono assegnate alla categoria “Media” oppure “Tecnologie intersettoriali”. 10 idee imprenditoriali provengono dal settore “Energia ed Infrastruttura”. Sei start-up operano nel settore “Settore bancario ed Assicurazione” oppure “Industria 4.0.” I campi tecnologici “Al&Bots” e “IoT/Big Data” sono dominanti.

Stephan Jung, managing partner e il capo del programma di accelerazione sottolinea: “La nostra seconda sfida è molto più internazionale della prima. Con l’esperienza accumulata negli ultimi mesi, abbiamo creato una base eccellente per rendere il nostro programma di accelerazione ancora più efficace per il futuro. Nelle restanti tre settimane lavorative, prima della settimana di onboarding, ci concentriamo sui numerosi progetti di innovazione che verrano lanciati nei prossimi mesi.”

Il bando per partecipare si apre il 4 aprile. Get the chance!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *