Retaggi di Expo: la prima fiera virtuale al mondo è dedicata alle startup

fiera1Scegliti un avatar e vai in fiera! Grazie alla tecnologia Hyperfair si è resa possibile la realizzazione di Global Startup Expo, la prima fiera in realtà virtuale al mondo, idealmente ambientata sulle rive del lago di Como, sulla scia della grande manifestazione milanese che volge in questi giorni al termine. Ovviamente l'argomento clou è l'innovazione e le startup ad essa collegate.
Sarà possibile passeggiare tra gli stand, interagire con gli altri avatar espositori, scambiarsi info e biglietti da visita. Gli incontri interattivi si svolgeranno il 19 e il 20 novembre, quando Global Startup Expo aprirà online le sue porte. Partecipare è semplice e divertente e -di certo- non implica grandi spese per alloggio in alberghi o spostamenti per la città…

Si potrà passeggiare virtualmente per i padiglioni come in una fiera normale, incontrare le persone, avvicinarsi gli stand e fare partire contenuti multimediale. Quale argomento se non l’innovazione e le startup potevano essere l’oggetto della prima fiera virtuale in Italia. Il 19 e 20 novembre è in programma la prima fiera in realtà virtuale al mondo dedicata al mondo delle startup: Global Startup Expo. La manifestazione che sarà ospitata dal web è organizzata dagli inventori della Fiera delle Startup e l’Expo delle Startup tenutisi a Milano negli scorsi 3 anni: Francesco Mantegazzini e Giuseppe Ciuni, con Unicredit Start Lab come main partner. 

Come funziona

Ambientata virtualmente sul lago di Como, grazie alla tecnologia di Hyperfair, i visitatori avranno la possibilità di muoversi con un proprio avatar per visitare gli espositori e interagire con gli altri avatar tramite chat o Skype, scambiarsi business card, ascoltare presentazioni e creare connessioni con colleghi di tutto il mondo. Tutto questo tramite il proprio computer comodamente seduti ovunque ci sia una connessione internet. La fiera è visitabile anche più volte al giorno senza alcun costo di trasporto, alloggio e perdita di tempo dovuta agli spostamenti. Le startup avranno un proprio stand dove mostrare prodotti e servizi grazie a video, brochure, rendering 3D di oggetti e interagire con i visitatori col proprio avatar. Se bisogna temporaneamente lasciare lo stand per una riunione o altro, nessun problema, un avatar automatico darà informazioni, e lo stand «intelligente» raccoglierà i dati del visitatore, che potranno essere scaricati a fine giornata. 

Chi partecipa

Unicredit Start Lab organizzerà un padiglione di 60 startup, e ha invitato i propri clienti corporate e business più interessati all’innovazione da Italia, Usa, Polonia, Bulgaria, Turchia e altri paesi dell’area europea. Tra gli altri padiglioni presenti quello di Wellcare focalizzato su Health & Fitness e quelli di LVenture, Politecnico di Milano, Siamo Soci e Club Italia Investimenti oltre a un padiglione dedicato alle startup del Kenya. Tutti i principali VC e Club di Angel italiani hanno già confermato la loro presenza (360, A11 Venture, Alke Capital, Alpine Ventures, Angel Partner Group, Buoyant Capital, CIR Group, Club degli Investitori, Club Italia Investimenti, Custodi di Successo, DPixel, Embed Capital, G2 Partners, Go Beyond, IAG, INcube, Innogest, Invitalia Ventures, Italian Brand Factory, ZernikeMeta Ventures, Nuvolab, P101, Reply Corporate Venture, ScaleIT Capital, Stark Ventures, TMRW Venture Club, Unicredit, United Ventures, VAM Investimenti, Venerdi Investments, Widening. Le selezioni delle startup si chiuderanno il 9 novembre.

Fonte: Corriere.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *